Skip to content

Chiarimenti e approfondimenti

Domande frequenti

No, non è necessaria alcuna esperienza precedente. Le classi sono strutturate in modo che tutti possano praticare sentendosi a proprio agio. Ogni posizione (asana) ha delle “varianti” dalla più semplice alla più complessa e ognuno potrà fermarsi alla variante più consona al proprio stato fisico e mentale di quel momento.

No, non ci sono livelli. Ogni classe è aperta a tutti, senza differenza di età, sesso, fisico o esperienza. Anche in questo caso, lo Yoga ci viene in aiuto con le varianti. Sarà l’insegnane a guidarvi consentendovi di prendere la variante più adatta a voi, nel rispetto e nell’ascolto di voi stessi.

Seppure lo yoga è uno e unico, e non ami parlare di stili, nei corsi YleYoga si pratica Hatha Yoga, Hatha Vinyasa Yoga.

Tutti possono praticare yoga indipendentemente dalla condizione fisica, certo se si è disposti a mettersi in gioco e ad essere pazienti ed accoglienti con se stessi. L’insegnante farà in modo di accompagnare e supportare durante tutta la pratica anche chi ha maggiori difficoltà di movimento.

Lo Yoga richiede impegno, pazienza, costanza e dedizione.
I risultati che otterremo non devono essere la meta finale. Il nostro obiettivo dovrebbe essere il percorso e ciò che passo dopo passo scopriremo di noi stessi e lo stato di consapevolezza che sperimenteremo. I risultati sono la conseguenza del nostro impegno e dipendono da noi.

Lo yoga è un meraviglioso percorso e non direi che serve solo a rilassarsi. Anche il rilassamento è una conseguenza, la prima che sperimentiamo, ma lo yoga è uno strumento, una tecnologia che ci aiuta a conoscerci, a trasformarci in profondità. Ci aiuta ritrovare un equilibrio tra corpo, mente e spirito.

Sì, posso praticare yoga, dando tuttavia più spazio al movimento e alla connessione con il corpo. Eviteremo la meditazione in quanto non è consigliabile.

Assolutamente sì. Pratiche come lo yoga sono assolutamente indicate anche in questi casi, per ristabilire una connessione con il proprio corpo, più che mai necessaria.

In presenza, le donne in dolce attesa, possono praticare insieme agli altri. Ho avuto tante ragazze in gravidanza durante i miei corsi e siamo sempre riuscite a praticare in serenità e sicurezza insieme alle altre persone.
L’insegnante guiderà le allieve in dolce attesa con un particolare occhio di riguardo suggerendo le posizioni da fare o le varianti più sicure da utilizzare in base alle differenti situazioni.
Il lavoro sul respiro è particolarmente indicato in gravidanza.

Vuoi saperne di più?

Contattami


    * dati obbligatori